Benvenuti a Pietrapertosa

Pietrapertosa

A 1088 metri d’altitudine sul livello del mare, adagiasi a forma d’anfiteatro la cittadina superstite dell’antica “Petra” d’occidente, che ha riscontro solo in quella d’Oriente in Palestina nella zona abitata dai Nabatei. Conserva ancora il suo aspetto di roccaforte, collocata com’è a ridosso delle creste rocciose che la proteggono e la nascondono così come si protegge e si nasconde un oggetto di valore. Al visitatore essa appare solo al momento dell’incontro; un incontro brusco, che incute spavento e meraviglia nello stesso tempo; suggestivo senz’altro.
La grande massa rocciosa che si trova all’ingresso del paese e sotto cui è necessario passare per accedere all’abitato, si erge quasi ad invitare l’uomo a meditare sulla piccolezza o fragilità della sua natura umana. Tutt’intorno dirupi scoscesi, quasi inaccessibili che danno un senso di piacevole vertigine. La presenza di molti alberi dai fusti alti ed esili che elevandosi verticalmente formano col terreno che li accoglie un angolo molto acuto, allietano il paesaggio, conferendogli un aspetto di eterna primavera.

Don Oreste Ettorre 

Continua qui la tua lettura [PDF]